Menu principale

Home
Rassegna stampa
Edicola

Caratteri

A+ | A- | Reset

CB Login


feed image
Home arrow Rassegna stampa arrow Sarzana arrow 14/01/11 NAZ - Il Pdl ‘ferma’ l’allargamento dei confini del Canale Lunense
14/01/11 NAZ - Il Pdl ‘ferma’ l’allargamento dei confini del Canale Lunense

La Nazione – (on – line) – 14/01/11 - pag. 15


 

 POLITICA IL COORDINATORE PROVINCIALE GIAMPEDRONE CONTRARIO AL COINVOLGIMENTO DI AMEGLIA NELLA GIURISDIZIONE DELL’ENTE  

 

 
IL CANALE LUNENSE allarga i confini? L’eventualità di un ampliamento della competenza territoriale del consorzio, ha provocato la reazione del Popolo della Libertà che tramite il coordinatore provinciale Giacomo Raul Giampedrone ha usato toni duri contro il testo di legge regionale che autorizza la giunta ad iniziare le procedure per l’ampliamento del canale di bonifica. La questione intanto finirà sui banchi del consiglio comunale ad Ameglia dove la minoranza chiederà che venga espresso un parere negativo. «Ci opporremo in tutti i modi all’eventuale allargamento della competenza del consorzio e all’introduzione di nuovi tributi a carico dei cittadini — spiega Giacomo Giampedrone — e ciò che da tempo era nell’aria è molto più chiaro nel testo di legge regionale». Proprio recentemente il consorzio Canale Lunense ha più volte chiesto aiuto alla Regione Liguria ma non sul tema di eventuali modifiche territoriali ed ampliamenti ma per ottenere maggiori aiuti e finanziamenti per garantira una adeguata manutenzione all’enorme rete di canali e reticoli di competenza dell’ente. Manutenzione necessaria per evitare il pericoloso di esondazioni ma difficile da eseguire senza un adeguato sostegno economico. E l’eventualità di un allargamento territoriale sarà oggetto di una divisione politica. «Abbiamo scoperto in quale modo la Regione Liguria pensa di salvare la struttura del Canale Lunese — continua Giampedrone — aumentando il perimetro di competenza del comprensorio dell’ente e quindi prelevando da un maggiore numero di cittadini nuove tasse per il mantenimento della struttura. Ci opporremo con tutte le nostre forze contro ogni ipotesi di allargamento del comprensorio che possa eventualmente riguardare il Comune di Ameglia. Il nostro territorio, già abbondantemente dilaniato a causa delle molteplici alluvioni degli ultimi anni, non ha certo bisogno nè di enti inutili tantomeno di irrigazioni o bonifiche bensì di amministratori che, una volta per tutte, puntino alla tutela del territorio e alla difesa del suolo con politiche ad hoc che fino ad oggi non sono mai state adottate». 
 

 
Realizzazione Francesco Tacconi